Aris

Quando: 03/10/2018
Miglia: 2.104 Miglia
Compagnia: Blue Panorama Airlines
Volo Tirana - Verona
Provenienza Gjilan, Kosovo
Ospedale Azienda Ospedaliera di Verona
ONG coinvolta Il Castello dei Sorrisi Onlus
Costo del volo€528

Aris è un bel bimbo kosovaro di 2 anni, nato con una cardiopatia complessa che richiedeva un delicato intervento cardiochirurgico, ma nel Centro Cardio-Pediatrico di Scutari dove veniva seguito, l’intervento non viene eseguito.

La partenza

Il 27 agosto è partito da Tirana con mamma Zale per raggiungere Verona.

L'Intervento

Il 3 settembre il piccolo è stato ricoverato in Pediatria per la preparazione e i controlli pre-operatori. Il 5 settembre è poi stato sottoposto all’intervento, andato per le lunghe ma con successo. Durante la successiva degenza in Terapia Intensiva Cardiochirurgica, l’impatto della correzione cardiochirurgica e un piccolo versamento pleurico hanno rallentato il programma di svezzamento dal respiratore. La pazienza e la competenza dei medici hanno accompagnato il piccolo Aris per 4 giorni, fino al completo risveglio e all’autonomia respiratoria.Trasferito in Terapia Intensiva Pediatrica, il bimbo ha proseguito la sua convalescenza senza ulteriori complicazioni, e anzi dimostrando con il suo appetito un ritrovato benessere. Il 14 settembre, a soli 9 giorni dall’intervento, è stato infine dimesso.Lì Aris e la mamma hanno passato giorni sereni, in compagnia di altre mamme e bimbi, in attesa dei controlli di follow-up. Mamma Zale in particolare, è riuscita a dedicare il suo tempo anche ai bimbi arrivati successivamente al Castello, sostenendo le mamme con la sua presenza forte e delicata al tempo stesso.Il 21 settembre, il primo controllo cardiologico di Aris è stato un divertente fallimento … il piccolo non si è lasciato minimamente avvicinare e non ha ceduto nemmeno di fronte ai giochi e sorrisi con cui le nostre cardiologhe hanno cercato di “comprare” la sua fiducia.E’ stato così necessario ricorrere ad un controllo in sedazione che, effettuato l’1 ottobre, ha evidenziato il buon esito della correzione cardiochirurgica e dato l’ok all’organizzazione del rimpatrio.

Il ritorno a casa

Aris è così tornato a casa il 3 ottobre, tra le braccia raggianti di mamma Zale.

Leggi le altre storie