La storia di Ines

Ines è una neonata di soli 3 mesi. È nata in Tunisia con una cardiopatia congenita. L’unica speranza per la bimba è un delicato e complesso intervento chirurgico, impossibile in Tunisia per mancanza di tecnologie e attrezzature adeguate a un tale intervento. Deve volare all’estero, verso un ospedale dove ricevere le cure necessarie. La piccola è intubata e non può volare su un aereo di linea, serve un’ aeroambulanza. C’è un ospedale pronto ad accoglierla e l’operativo voli di Flying Angels Foundation si attiva per permettere alla piccola di essere trasportata su un aereo attrezzato e assistita durante tutto il viaggio dal personale medico. È una corsa contro il tempo, per la piccola ogni ora può fare la differenza. Le procedure sono complesse e anche l’impegno economico: il costo per l’aeroambulanza è di 17.200€. Il 12 febbraio alle 8,30 l’aeroambulanza decolla. A bordo, oltre a Ines e alla sua mamma, c’è il personale medico, pronto a dare alla bimba tutta l’assistenza necessaria per garantirle un volo sicuro anche in caso di peggioramento della situazione clinica. Ines è stata operata pochi giorni dopo il suo arrivo. L’operazione è andata a buon fine e anche il decorso post operatorio. La piccola è ripartita, questa volta su un volo di linea, l’11 aprile.

Altri video racconti