Flying Angels Foundation insieme ad Emergency

Flying Angels Foundation rinnova e consolida il rapporto di collaborazione recentemente nato con EMERGENCY, grazie al quale è stato possibile attivare ed inaugurare nuove rotte internazionali di aiuto, Africa su Africa, finanziando voli salvavita per raggiungere in Sudan, a Khartoum, il Centro Salam, importante Centro di cardiochirurgia.

Il Centro Salam di cardiochirurgia

In un’area abitata da oltre 300 milioni di persone, la struttura fornisce assistenza altamente qualificata a pazienti affetti da patologie congenite e acquisite di interesse chirurgico e coordina la formazione dello staff medico locale per garantire alti standard di cura e per incrementare la professionalità dello staff sudanese, provvedendo a rendere disponibili cure a elevata specializzazione, come la cardiochirurgia. Il Centro, profondamente innovativo anche sotto il profilo ambientale ed architettonico, si pone tra gli obiettivi quello di favorire i rapporti dei Paesi coinvolti attraverso la reciproca collaborazione in campo sanitario, in una regione segnata da decenni di conflitti. Anche per questa ragione, il Centro di cardiochirurgia si chiama Salam, “pace”.

L’inizio nel 2019

La relazione di partnership e collaborazione tra Flying Angels Foundation ed EMERGENCY comincia nel 2019, anno in cui vengono finanziati i voli aerei salvavita per 9 piccoli pazienti provenienti da 3 diversi paesi di origine: Repubblica Centrafricana, Nigeria e Uganda. Martinez, Jennifer, Patience, Paul, Abdulwahedd, Aisha, Blessing, Sherifedeen ed Evans riescono così ad avere una speranza e a raggiungere, grazie ad un volo aereo, il Centro Salam , per ricevere i delicati interventi di cardiochirurgia grazie ai quali hanno avuto una nuova opportunità di vita.

Insieme, di nuovo, per andare lontano

Nonostante le difficoltà a livello internazionale dovute all’emergenza Covid-19 e al relativo impatto sulle rotte aeree, si rinnova la catena della solidarietà che può permettere a bambini gravemente malati di raggiungere, in Africa, l’ospedale e le cure di cui hanno disperato bisogno.
A giugno 2020, grazie all’importante collaborazione tra Flying Angels ed EMERGENCY, hanno potuto volare verso cure salvavita altri 3 bambini, 2 dal Burundi e 1 dal Ciad: Beniella, Divine e Ache Allafouza.
Purtroppo, a causa del Covid-19, altri 3 bimbi non sono potuti partire.

Leggi le altre news